Vai a sottomenu e altri contenuti

Referendum 2020: richiesta e opzione di voto in Italia per gli italiani residenti all'estero

Data pubblicazione on line: 11/02/2020

In occasione del referendum popolare confermativo del 29 marzo 2020 della legge costituzionale in materia di riduzione del numero dei parlamentari, gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all'estero (almeno tre mesi), possono partecipare al voto per corrispondenza, ricevendo il plico elettorale contenente la scheda per il voto all'indirizzo di temporanea dimora all'estero.

Per esercitare il proprio diritto di voto per corrispondenza, tali elettori dovranno far pervenire al Comune d'iscrizione nelle liste elettorali un'apposita opzione entro il 26 febbraio 2020.

L'opzione (esercitabile tramite il modulo qui allegato o in carta libera) può essere inviata per posta, posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano al Comune anche da persona diversa dall'interessato. Deve essere obbligatoriamente corredata di copia di documento d'identità valido dell'elettore, contenere l'indirizzo postale estero completo cui va inviato il plico elettorale, l'indicazione dell'Ufficio consolare competente per territorio e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti per l'ammissione al voto per corrispondenza.

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Area Amministrativa
Indirizzo: Via Garibaldi 1 08048 - Tortolì (NU)
Telefono: 0782600747  
Fax: -
Email:
Email certificataa:
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto