Vai a sottomenu e altri contenuti

Firmato un protocollo d'intesa per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere

Data: 25/09/2018
Firmato un protocollo d'intesa per la prevenzione e il contrasto della violenza di genere

Sabato mattina presso la sede dell'ex-Provincia Ogliastra a Tortolì, per iniziativa della Procura della Repubblica di Lanusei, si è proceduto alla firma del protocollo d'intesa per la promozione di strategie condivise finalizzate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno della violenza di genere.

Ad aderire all'importante strumento il Centro Antiviolenza ''Mai Più Violate'' di Tortolì con la Presidente del Centro e commissaria regionale Pari Opportunità, Anna Lisa Lai; la Caritas della Diocesi d'Ogliastra con il vescovo Mons. Antonello Mura; Giuseppina Stellino, la Vicaria del Questore di Nuoro; l'Arma dei Carabinieri Comando Provinciale Nuoro con il Maggiore Marco Keten; l'Unione dei Comuni del Nord Ogliastra con il Presidente Salvatore Corrias. Alla sottoscrizione del protocollo hanno partecipato il sub Commissario Zona Omogenea dell'Ogliastra, Antonio Mereu, il sindaco di Tortolì, Massimo Cannas, e l'Onorevole Francesco Sabatini.

''La finalità del protocollo è quella di creare una rete di cooperazione tra soggetti pubblici e privati, al fine di procedere in maniera integrata all'intervento operativo e alla prevenzione e riduzione del rischio, mediante l'identificazione e successiva elaborazione di strategie condivise nell'ambito del territorio, per ciò che riguarda la violenza di genere, reati di maltrattamenti in famiglia e stalking- ha spiegato il Procuratore di Lanusei, Biagio Mazzeo. I soggetti firmatari, ciascuno per la sua rispettiva competenza, si sono impegnati ad adottare specifiche procedure di ascolto e di attenzione per le vittime e ad attuare forme di stretta collaborazione reciproca.''

La Procura ha assicurato una speciale attenzione ai reati di genere, impegnandosi a prevedere una corsia preferenziale per questi reati e ad assicurare che i relativi procedimenti saranno seguiti in modo continuativo, con particolare attenzione alla tutela delle vittime.

A portare i saluti istituzionali il Sindaco Massimo Cannas, il quale ha affermato che il dialogo e la stretta collaborazione tra le istituzioni sono strumenti necessari per la lotta e la prevenzione al fenomeno della violenza di genere. Ha ringraziato per l'indispensabile lavoro portato avanti quotidianamente dalla Procura, dalle forze dell'ordine, dal Centro Antiviolenza e dalla Caritas Diocesana a supporto delle fasce più bisognose della popolazione e attraverso i suoi centri di ascolto.

''Siamo liete di aver firmato il Protocollo d'Intesa perché rappresenta uno strumento operativo, di collaborazione e raccordo, tra i soggetti firmatari, i quali, nell'ambito delle rispettive competenze, si adoperano affinché alle donne vittime di violenza e ai/alle figli/e minori possa essere garantito il diritto all'integrità psico-fisica - ha affermato Anna Lisa Lai, Presidente del Centro Antiviolenza Mai più Violate e Commissaria Regionale Pari Opportunità-. Crediamo che questo documento sia un mezzo efficace e preferenziale per rispondere a questo bisogno Offrire alla donna la percezione di un apporto sinergico e integrato di diverse professionalità e sensibilità infonde in lei un senso di fiducia e sicurezza''.

'Questa alleanza dimostra che quando i soggetti presenti nel territorio vogliono lavorare insieme si raggiungono risultati importanti. In questo caso l'attenzione alla violenza di genere ha mobilitato istituzioni diverse, ma con lo scopo di mantenere alta la sensibilità e anche le decisioni da prendere nei confronti di chi è vittima di atteggiamenti da condannare - ha commentato il Vescovo della Diocesi di Lanusei Monsignor Antonello Mura-. È anche l'occasione per ribadire che il silenzio non paga, che le persone soggette ad abuso e violenza devono parlare, soprattutto quando sono protette da una rete come quella di oggi. La Chiesa diocesana, tramite la Caritas, è disponibile con i suoi centri di ascolto a dialogare con le persone che in totale riservatezza si rivolgono a noi anche su questi temi, contribuendo così ad affrontare e possibilmente aiutare a risolvere questo drammatico problema'.

Per il Presidente dell'Unione dei Comuni del Nord Ogliastra, Salvatore Corrias 'la parola chiave è prevenzione. La firma di questo protocollo - ha detto - è il primo passo di un percorso di azioni condiviso, finalizzato al sostegno delle donne vittime di violenza. Un fenomeno non da sottovalutare anche nella nostra realtà, dove tante, troppe donne non trovano il coraggio di denunciare. Il mio appello è la formazione, l'educazione al rispetto di genere a partire dalla famiglia e dalla scuola. L'ascolto e la condivisione sono essenziali, come il lavoro portato avanti dal Centro Antiviolenza''.

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Area Amministrativa
Indirizzo: Via Garibaldi 1 08048 - Tortolì (NU)
Telefono: 0782600747
Fax:
Email:
Email certificata:
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto