Vai a sottomenu e altri contenuti

Giuramento del Sindaco e nomina della Giunta

Numero: 58 Data: 04/07/2019 Categoria: Comunicati stampa

Si è insediato ieri sera il Consiglio Comunale di Tortolì, rinnovato profondamente dalle elezioni dello scorso 16 giugno. Una sala gremita di cittadini ha affollato l'aula consiliare di via Mameli.

Il Sindaco Massimo Cannas dopo aver esaminato le condizioni di eleggibilità e di compatibilità degli eletti, ha poi indossato la fascia tricolore, giurando fedeltà alla costituzione italiana.

Come primo atto ha quindi letto la composizione della nuova Giunta e comunicato all'assemblea la nomina ufficiale degli assessori e presentato le deleghe.

Lara Depau: Vice Sindaco e assessore con delega agli Affari Generali, Suape, Commercio, Beni Archeologici, Lavoro, Pip, Volontariato, Sport.

Maria Bonaria Murreli: Assessore con delega al Bilancio Programmazione, affari legali, contenzioso, personale.

Carlo Marcia: Assessore con delega ai Lavori Pubblici, Opere Pubbliche, Servizi Tecnologici, Protezione Civile, Patrimonio, Manutenzioni.

Walter Cattari: Assessore con delega all'Ambiente, Verde Pubblico, Parchi, Traffico, Trasporti, Viablilità, edilziia pubblica, demanio informatizzazione.

Emanuela Laconca: Assessore con delega ai Servizi Sociali, Cultura, Comitati, Politiche Giovanili, Biblioteca, Servizio Scolastico, Mensa, Asilo Nido.

I Consiglieri di Maggioranza sono Salvatore Comida, Stefania Vargiu, Michela Iesu, Fabrizio Porrà, Loredana Secci e Luca Cacciatori.

Tutte le altre tematiche ed attribuzioni non delegate sono mantenute nella competenza del sindaco, le altre deleghe verranno comunicate prossimamente.

Sui banchi della minoranza siedono Domenico Lerede, Irene Murru, Vincenzo Nieddu, Marcello Ladu e Severina Mascia.

Cannas in chiusura del Consiglio ha ringraziato la città per aver dato quest'opportunità importante e ribadito l'obiettivo principe di questa amministrazione: tutelare l'interesse generale della cittadinanza seguendo i principi fondamentali di imparzialità della macchina amministrativa e rispetto delle regole.

Indispensabile il rinnovamento della classe dirigente, anche in termini di avvicendamento generazionale, che parte proprio con la composizione della giunta e con le prossime deleghe che verranno assegnate.

Le prime azioni strategiche saranno dedicate alle emergenze: interventi a favore delle famiglie e dei cittadini in difficoltà, al fine di alleggerire il peso della crisi economica, nuove opportunità destinate ai giovani e azioni di governo finalizzate a creare sviluppo economico e occupazione.

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto