Vai a sottomenu e altri contenuti

Area sterrata Orrì, comunicazioni

Numero: 75 Data: 14/08/2019 Categoria: Comunicati stampa

Il Consiglio di Stato si è pronunciato stamane sul ricorso del Comune alla sentenza dello scorso 8 agosto del Tar Sardegna, la quale ha sospeso l'ordinanza per l'abbattimento della recinzione posta da alcuni privati nell'area sterrata della seconda spiaggia di Orrì.

E' necessario dare opportuni chiarimenti viste le affermazioni errate circolate in rete: allo stato, difatti, la decisione in merito è rimandata al prossimo 19 settembre.

Ancora una volta dunque, non si è entrati nel merito della causa, ma solo su aspetti procedurali. Si chiarisce, inoltre, che attraverso questo ricorso il Comune non ha sostenuto ulteriori costi.

Il ricorso è stato d'obbligo perché il Tar non ha permesso di togliere la recinzione che blocca l'utilizzo pubblico di quell'area, indispensabile soprattutto nel periodo estivo di maggior afflusso turistico.

Continuiamo su questa linea perché siamo certi che l'utilizzo pubblico pluridecennale di questo sterrato è un dato assodato della comunità, che ne ha sempre usufruito liberamente. Per questo motivo il comune ha il dovere di difendere l'uso pubblico di quest'area in tutte le sedi istituzionali di competenza.

Ricordiamo infine che ad oggi il Tar Sardegna non si è mai espresso sulla proprietà dell'area.

Il Sindaco

torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto