Sito istituzionale Comune di Tortolì Comune di Tortoli Comune di Tortoli

Dettaglio notizia

Notizia del 24/12/2007
 
Monumento caduti Panzino
 
Dalle mani di Igino Panzino, il monumento ai caduti sul lavoro che il Comune di Tortolì dedicherà alla memoria.
 

“Sarà un monumento dedicato ai lavoratori che hanno fatto onore a Tortolì con il proprio lavoro che hanno contribuito alla crescita della Città”. Il Comune di Tortolì ha scelto, con questa motivazione, di onorare la memoria dei cittadini e dei tanti lavoratori caduti mentre svolgevano il proprio impegno quotidiano.

Le morti bianche in Sardegna sono, purtroppo ancora tante, nonostante le misure di sicurezza, anche la cronaca locale è stata toccata da questi veri e propri drammi. Per questo l’Amministrazione comunale insieme al Comitato “Pro monumento ai caduti sul lavoro” ha indetto una selezione di idee tra diversi artisti, per la realizzazione di un’opera a loro dedicata. La commissione, formata dal Sindaco Marcella Lepori, dall’allora Assessore ai Servizi Sociali Giorgio Mascia, dal Presidente del Comitato “Pro Monumento ai Caduti sul Lavoro” e dai due rappresentanti delle Associazioni Invalidi Lavoro, ha selezionato un’opera, tra le tante presentate in concorso, per erigere in Città un monumento ai caduti sul lavoro. La scelta della commissione si è principalmente rivolta verso la proposta che fosse la più evocativa del tema delicato scegliendo l’artista che è forse uno dei più importanti e rappresentativi della Sardegna per la creazione della scultura- monumento. Il tema del concorso, di drammatica attualità, per la sua importanza e rilevanza sociale, ha fatto si che l’oculata scelta degli esperti, abbia optato per l’opera dello scultore sardo e maestro Igino Panzino, vincitore con un progetto presentato dall’Associazione “Ogliastra Arte”. Lo scultore e pittore nato a Sassari è uno degli artisti più importanti e rappresentativi della Sardegna.
<< La scultura aggiudicante – approvata dalla commissione – sarà inserita in modo armonico nel contesto del Museo all’aperto “ Su logu de s’Iscultura” e sarà quindi inclusa nel programma dell’ esposizione permanente >>.

<< La cronaca ci racconta ancora molto frequentemente – ha detto l’Assessore alla Cultura Daniele Murru – le vite spezzate di uomini e donne scomparsi mentre lavoravano e per questo – ha proseguito Murru - abbiamo  sposato in pieno la proposta dell’Associazione Invalidi Lavoro e dato seguito al progetto di ospitare un simbolo forte della memoria, tra le nostre opere. Nel frattempo stiamo predisponendo un progetto di ristrutturazione di tutte le opere del museo all’aperto che necessitano di un restauro”.

Tortolì 24.12.2007
Ufficio Stampa