Sito istituzionale Comune di Tortolì Comune di Tortoli Comune di Tortoli

Dettaglio notizia

Sacchetti di plastica controlli
 
Notizia del 31/05/2011
 
Sacchetti di plastica controlli
 
Sacchetti biodegradabili non compostabili usati erroneamente. La raccolta differenziata di Tortolì è a rischio, i cittadini sono obbligati a usare le buste a norma certificate UNI EN 13432-2002 e conformarsi alle regole del buon riciclo.
 

 TORTOLI' 31.05.2011 - Non tutti i sacchetti sono adatti per fare una buona raccolta differenziata, molti di essi, pur avendo la dicitura “100% biodegradabile”  o  “completamente biodegradabile” ,  NON devono essere assolutamente utilizzati per il conferimento dell’umido. Il loro uso purtroppo “sporca” il materiale destinato al compostaggio.
I cittadini devono usare solo sacchetti con la dicitura “100% biodegradabile e compostabile” o “completamente biodegradabile e compostabile” o in alternativa  quelli distribuiti dall’Ati incaricata dal Comune. Nei prossimi giorni saranno rinforzati i controlli, a conferimenti non in regola non saranno consentiti.
"L'uso non regolare dei sacchetti compostabili è un problema che riguarda tutti i cittadini tortoliesi perché non qualifica la frazione di rifiuti umidi. Ciascuno di noi è chiamato a dare il suo contributo per cercare di collaborare al meglio". L’assessore all’Ambiente Pierpaolo Cau, ha sintetizzato con queste parole il senso delle nuove attività di controllo in materia di raccolta differenziata promosse dall’assessorato e portata avanti dalla ditta Asa che si occupa del ritiro dei sacchetti ed ha annunciato "la massima determinazione nell’azione di controllo e repressione del fenomeno".
L'utilizzo errato dei sacchetti non compostabili rappresenta per il Comune il rischio d’incorrere in sanzioni e penalità e per il cittadino il mancato ritiro dei sacchetti. La mancata osservanza delle regole inoltre incide pesantemente sulla premialità del Comune in tema di raccolta differenziata, attitudine che ha classificato l’amministrazione comunale tra le migliori in Italia. L’assessore Cau ha sottolineato l’impegno del Comune  per ridurre i danni da questa abitudine che nel corso di questi ultimi mesi ha visto aumentare progressivamente il numero dei conferimenti sbagliati, così come evidenziato dal Servizio Ambiente della Provincia Ogliastra.
Gli utenti possono utilizzare per il conferimento dei rifiuti organici, oltre che i sacchetti eventualmente forniti dall’Amministrazione Comunale, anche i sacchetti (shopper) ritirati presso le attività commerciali, avendo cura, tuttavia, di verificare che gli stessi siano effettivamente rispondenti ai requisiti della norma europea “UNI EN 13423:2002” (biodegradabili compostabili).
Gli shopper compostabili sono normalmente dotati, sui lati o sul fondo, di una serie di marchi che ne attestano la compostabilità, quali i marchi “Mater-bi”, “C.I.C.” (Consorzio Italiano Compostatori), o degli Enti Certificatori quali “Vincotte” e “Compostable”.

Comune di Tortolì
Ufficio Stampa